ACSI

CASSA MALATI

CONSUMO RESPONSABILE

L’ACSI è un’associazione attiva dal 1974, senza scopo di lucro, che ha come obiettivo principale difendere i consumatori e far valere i loro diritti ma anche educare a un consumo responsabile. È una delle quattro organizzazioni riconosciute dalla Confederazione e svolge un importante lavoro di informazione e di politica a favore di tutti i consumatori.

No al raddoppio del Gottardo

Il 7 ottobre è iniziata la raccolta delle firme contro la decisione del Parlamento federale (del 26 settembre 2014) di raddoppiare la galleria del Gottardo. Il Comitato direttivo dell’ACSI ha deciso di sostenere il referendum poiché ritiene che un secondo tubo sotto il San Gottardo non farebbe che aumentare un traffico automobilistico già al limite sulle strade del cantone - e in particolare nel Luganese e nel Mendrisiotto - a scapito della qualità di vita delle cittadine e dei cittadini che vi risiedono e senza migliorare la sicurezza... [leggi]

Tracce di donne, le fondatrici dell’ACSI

Tracce di donne è un progetto nato per valorizzare la memoria dell'operato femminile in Ticino, realizzato grazie allo studio di fonti inedite e alla raccolta di testimonianze. Con questo progetto AARDT- Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino promuove la conoscenza della storia delle donne con studi a carattere biografico riguardanti profili femminili che sono stati attivi in svariati ambiti a livello locale, regionale e cantonale. [leggi]

Spreco di cibo, il WWF lancia una petizione. Noi vi invitiamo a firmarla!

Due terzi delle patate e un quinto della carne, ad esempio, non vengono consumati. Questa situazione è dovuta anche al fatto che la Svizzera, a differenza di altri Paesi, non ha stabilito alcun obiettivo al fine di ridurre gli sprechi alimentari. Perciò il WWF, in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione che si celebra domani, 16 ottobre, lancia una petizione volta a ridurre gli sprechi di cibo del 50% entro il 2025. [leggi]

Postfinance fa marcia indietro: vittoria dei consumatori

In seguito all’intervento dell’Incaricato federale per la protezione dei dati, l’istituto bancario deve retrocedere: i suoi clienti potranno continuare a usare il servizio e-finance, rifiutando l’analisi dei loro dati. La battaglia è riuscita: la scorsa settimana, la modifica delle Condizioni Generali di Postfinance ha generato su internet una larga protesta con numerosissimi commenti di clienti arrabbiati. [leggi]

Falsi collaboratori del DSS in azione

Il Dipartimento della sanità e socialità (DSS) e l'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) comunicano che recentemente sono stati segnalati alcuni casi di cittadini contattati telefonicamente da una persona che si è presentata quale collaboratore del DSS o dello IAS. [leggi]

CERCA NEL SITO

LA BORSA
DELLA SPESA

I MERCATINI ACSI

METE VERDI

ACSI, Via Polar 46, c.p. 165, 6932 Lugano-Breganzona - tel. 091 922 97 55, fax 091 922 04 71 - email: acsi@a*TOGLIEREQUESTO*csi.ch